Hanno parlato di Folgore e Nembo

"PASSA PEI CIELI UN CANTO E' UN CANTO DI VITTORIA I FIGLI DELLA GLORIA IN ALTO VANNO ANCOR CI MERITAMMO COL SACRIFICIO DELLA VITA L'INCONFODIBILE CONSACRATO NOME I RAGAZZI DELLA FOLGORE. ED ORA SARETE VOI PER NOI LA PIU GRANDE SCORTA, LA IRRESISTIBILE AVANGUARDIA D'ITALIA! LE LORE TOMBE SONO OVUNQUE IN MILLE LUOGHI NOTI O SCONOSCIUTI NEI POSTI IN CUI LA PATRIA POSE LA SUA DIFESA. ESSI SONO LA, PRESIDII PER L'ETERNITA, CADUTI PER UNA SOLA PATRIA CHE LI AFFRATELLO UN GIORNO E PER SEMPRE SOTTO LA CANDIDA SETA DEL PARACADUTE."

Generale Enrico FRATTINI

 

"IL NOSTRO QUOTIDIANO ANDARE NON SI SA STACCARE DA LAGGIU', DOVE GIACCIONO I FORTI; IL NOSTRO RICORDO, LA NOSTRA ANIMA, VOLTEGGIANO LASSU', CON LA LORO, QUASI A PERPETUARE, CON LORO, LA SEMPRE INDESCRIVIBILE GIOIOSA EMOZIONE DEL PRIMO CONNUBIO CON IL CIELO, E PROTENDERE LA VOLONTA', COME ALLORA, CON LA LORO, OLTRE OGNI OSTACOLO, NELLA LOTTA CONTRO OGNI SPERANZA!."

Padre Lino BASSO

 

"QUESTI UOMINI BISOGNA FRENARLI ANZICCHE' SOSPINGERLI IN BATTAGLIA, QUINDI, E' NECESSARIO CHE LEI, GENERALE, RACCOMANDI AI SUOI UOMINI DI RISPARMIARSI DI PIU"

Lo disse il Generale Erwin ROMMEL, accompagnato dal Comandante della FOLGORE Generale FRATTINI in visita ai caposaldi presidiati dalla FOLGORE

 

"VI FURONO UOMINICHE NEL SUDORE, NEL SANGUE, NELLA PAURA, NELL'IMPEGNO A MERITARSI IL RISPETTO DI SE STESSI, EBBERO LA VENTURA DI RICONOSCERSI
NEL NOME FOLGORE!"

Ten. paracadutista Renato MIGLIAVACCA

 

 

DEL VALORE DELLA FOLGORE, COSI HA PARLATO IL NEMICO:

 

"GLI ITALIANI SI SONO BATTUTI MOLTO BENE. LA DIVISIONE PARACADUTISTI FOLGORE HA RESISTITO AL DI LA' DI OGNI POSSIBILE SPERANZA"

Radio Cairo, 8 Novembre 1942

 

"LA RESISTENZA OFFERTA DALLA DIVISIONE FOLGORE E' STATA AMMIREVOLE"

Radio Cairo, 11 Novembre 1942

 

"LA RESISTENZA OPPOSTA DAI RESTI DELLA DIVISIONE FOLGORE E' STATA INVERO AMMIREVOLE"

Reuter, Londra, 11 Novembre 1942

 

"GLI ULTIMI SUPERSTITI DELLA FOLGORE E' CADUTA CON LE ARMI IN PUGNO"

Comunicato B.B.C., Londra, 3 Dicembre 1942

 

"DOBBIAMO DAVVERO INCHINARCI DAVANTI AI RESTI DI QUELLI CHE FURONO I LEONI DELLA FOLGORE"

B.B.C. Londra; radiocronaca di un discorso pronunciato dal Primo Ministro britannico Sir Winston CHURCHIL alla camera dei Comuni

 

"NESSUN SOLDATO AL MONDO E' RIUSCITO, NE' RIUSCIRA' MAI A FARE QUELLO CHE OGGI GLI ITALIANI HANNO FATTO DAVANTI A NOI!"

Un giornalista Inglese Theodor MOLLER scrisse sui Ragazzi della Folgore

 

 

PER I RAGAZZI DELLA “NEMBO”:

 

"MI PIACE VIVERE ANCHE POCHI MINUTI IN MEZZO A RAGAZZI COME VOI. SIETE GIOVANI E CORAGGIOSI, E DEGNI QUINDI DELLA MIA STIMA ED AMMIRAZIONE"

Lo disse il grande scrittore PAPINI in occasione di una sua visita al 185° Reggimento Paracadutisti NEMBO. Ravezzano, presso Firenze Inverno 1942-1943

 

"VI HANNO PARAGONATO AGLI ANGELI, FORSE RAMMENTANDO CHE SI PARLO', TALVOLTA, DI ANGELI DISTRUTTORI E VENDICATORI. MA VOI SIETE DEGLI
UOMINI: UOMINI DI SANGUE E DI ANIMA AL PAR DI TUTTI GLI UOMINI, AI QUALI SI CHIEDE QUELLO CHE MAI, FINO AI NOSTRI GIORNI, ERA STATO CHIESTO AGLI UOMINI. AVETE RISPOSTO AVETE COMPIUTO QUEL CHE DA VOI SI VOLEVA, PER VIRTU' VOSTRA, LE POSSIBILITA' DELL'UOMO SEMBRANO ACCRESCIUTE. E' UNA VITTORIA: NON SARA' L'ULTIMA."

Messaggio di PAPINI ai paracadutisti della NEMBO. 1943

 




Copyright © 2007-2019 ANPd'I Caserta. All rights reserved.